Cos’è il flat design?

Cos'è il Flat Design • Grafico Roma Claudio Troisi

Negli anni passati i web designer, dedicavano particolare attenzione nel mostrare le loro abilità realizzando siti con grafiche ed animazioni estremamente appariscenti. Poi l’attenzione si è orientatata verso lo skeuomorphic design (tradotto in italiano come scheumorfismo), che ha tentato di portare la vita reale sullo schermo, con texture finto-realistico, ombre e le caratteristiche degli oggetti reali.
skeuomorphic icon Oggi tutto ciò è definitivamente superato e negli ultimi tempi ha preso piede la tendenza del Flat Design o design piatto, che si oppone a tutte queste tecniche di progettazione “artificiali“, in favore di una grafica più semplificata e dal senso estetico classico.

Qual è il Flat Design?

Il Flat Design è un approccio minimalista che enfatizza l’usabilità. Pulito, bordi nitidi, colori brillanti e le illustrazioni bidimensionali.

Microsoft è stato uno dei primi ad applicare questo stile di design alla sua interfaccia, visto da alcuni come una reazione contro il disegno popolare skeuomorphic che Apple ha utilizzato per la sua interfaccia iOS. Invece di rappresentare l’ oggetto com’è nella vita reale, i fautori del Flat Design identificano le applicazioni con semplici icone rappresentative.

Minimalista non vuol dire noioso

Nel Flat Design, gli elementi ornamentali sono visti come soggetti inutili. Se un aspetto non serve alla funzionalità, è semplicemente una distrazione all’esperienza dell’utente.

Tuttavia, proprio perché manca qualsiasi disegno appariscente non significa che questo stile sia noioso. Colori vivaci e contrastanti tendono a far risaltare illustrazioni e pulsanti rispetto allo sfondo, catturando facilmente l’attenzione e guidando l’occhio dell’utente.

Veloce da cogliere

Flat Design IconImmagini semplici trasmettono messaggi più rapidamente delle illustrazioni dettagliate. Immagini come le icone possono indicare azioni universali in modo che il tutto sia facilmente comprensibile.

E’ facile vedere l’immediata differenza tra lo stile skeuomorphic ed il Flat Design. Si può notare come i grandi blocchi di colore catturano più facilmente l’attenzione e come il significato delle icone sia recepito in maniera più rapida.

Cosa insegna il Flat Design

Il Flat Design ritorna alle basi del design come strumento funzionale. Un sito web viene progettato e giudicato da come funziona, al contrario di quello che sembra. Questa funzionalità focalizza l’attenzione del sito sull’esperienza dell’utente allo scopo di progettare e realizzare siti web user-friendly.

Come fare

Per progettare un sito flat efficace, tutti gli elementi di design devono essere centrati su questa idea di semplicità.

Colori piatti, brillanti e vivaci conferiscono agli elementi l’enfasi necessaria per distinguersi al posto dei numerosi dettagli illustrativi; caratteri sans serif contribuiscono a rendere il contesto pulito; il testo è conciso, con frasi semplici e dirette; gli elementi dell’interfaccia utente come i pulsanti e i collegamenti sono chiari e visibili. Tutto dovrebbe essere progettato con l’obiettivo di creare un design visuale coeso e funzionale.

I vantaggi del Flat Design

Dal punto di vista SEO, i motori di ricerca premiano i siti web veloci. Perché? La spiegazione è semplice: grafica veloce.

Tutti noi sappiamo quanto sia fastidioso quando una pagina web si carica lentamente. Una pagina che si carica velocemente dipende da diversi fattori, uno dei quali è proprio il dover caricare immagini pesanti. Un sito web progettato correttamente con il Flat Design si caricherà molto più velocemente di un sito web tradizionale ad alta intensità grafica e d’immagini.

Navigando in un sito con un layout flat adeguato, il lettore sarà molto più propenso a spendere tempo sul sito web, aumentando il traffico e, infine, generando più conversioni. Ciò sarà dovuto principalmente alla semplicità di navigazione ed alla facilità di trovare ciò che sta cercando. Invece di essere appesantiti da grafiche intense ed animazioni flash, i lettori si concentreranno sui contenuti e sui messaggi che si vogliono veicolore.


Condividi