Quanto costa un logo?

Qual è il prezzo per un logo

Quanto costa un logo?

Per realizzare un logo e costruire la propria identità è necessario investire nel modo corretto affidandosi ad un professionista.

Una delle tante richieste con cui un designer deve confrontarsi è la domanda quanto costa un logo. È una domanda alla quale non può essere data una risposta univoca.

Per la realizzazione di un logo o del connesso progetto grafico, esistono tante variabili da tenere in considerazione.

Prezzo vs Valore

Capita spesso che chi ha bisogno di creare un logo, si soffermi solo sull'offerta economicamente più bassa piuttosto che analizzare e valutare l'investimento migliore.

Designer che pubblicizzano un listino con prezzi predeterminati per X concept con X revisioni, non fanno altro che (s)vendere se stessi come merce, inducendo i potenziali clienti ad acquistare solo in base al prezzo più basso anziché in base al valore del progetto.

In questo modo si rischia di sprecare risorse e di non vedere né i pericoli né i benefici di ciò che si sta facendo. Spendere poco non è sinonimo di risparmio, al contrario del saper spendere nel modo corretto.

Il miglior cliente è la persona alla ricerca del ritorno dell'investimento (ROI) più efficace poiché la progettazione della propria identità visiva è un investimento per il futuro.

La reputazione conta.

I Social Media sono una presenza costante nelle nostre vite e social network come Facebook la fanno da padroni.

Lo scambio d'informazioni è veloce e immediato. Le aziende sono costantemente esposte a recensioni e commenti pubblici. Curare l'identita visiva e gestire la reputazione della propria attività è fondamentale.

Affidarsi ad offerte che prevedono design a buon mercato è un pericolo che bisogna evitare per non aver come risultato lavori dozzinali, progetti copiati e presi direttamente da qualche altro sito.

Mai sottovalutare, invece, il potenziale comunicativo di un progetto ben studiato, l'importanza di una buona comunicazione visiva e l'impatto che può avere sui consumatori.

Che cosa è un logo?

Griglia di costruzione logo Claudio Troisi Designer

Basta aprire qualche sito d'informazioni per scoprire che il logo "è il segno grafico... che solitamente rappresenta un prodotto, un servizio, un'azienda, un'organizzazione...". [Wikipedia]

Per comprendere davvero l'importanza di un logo professionale, bisogna prima capire che cos'è realmente un marchio e a che cosa serve.

Il logo è l'anima e l'identità di un'azienda nonché la prima impressione che potenziali clienti hanno della vostra attività e come spesso capita la prima impressione è anche l'ultima.

È necessario saper puntare e sfruttare quella prima impressione e affidarsi alle competenze di un professionista.

Molte persone ingenuamente credono di fare un ottimo affare e ottenere il massimo risultato affidandosi a mediocri applicazioni online ottenendo lavori anonimi e di bassa qualità.

La progettazione professionale, è un lungo percorso che termina con la realizzazione di un marchio, che deve essere capace di trasmettere e rispecchiare i valori e l'identità dell'azienda.

Progettare un logo unico permette di distinguersi consentendo l'immediato riconoscimento della vostra società o di ogni altra vostra impresa.

- Non esiste una seconda occasione per fare una buona prima impressione. - O.Wilde

Cosa NON è un logo.

Dopo avervi spiegato cos’è un logo, quanto costa e dell’impegno necessario per ottenere un risultato soddisfacente, è utile spiegare cosa NON è un logo.

Perché gli stereotipi non possono bastare per rispondere alle esigenze del cliente. Copiare non equivale a creare.

Presentare come innovativo un elemento grafico scovato chissà dove non è motivo di vanto. Saper utilizzare qualche programma di grafica non porta necessariamente a risultati assicurati. La strada per creare un buon logo è spesso in salita per questo bisogna esser pronti ad affrontarla. Non vogliamo esser cattivo… O forse sì, ma solo un po’.

L’esperienza aiuta a crescere, a trovare la propria direzione e a proporla ai clienti con competenza e professionalità. Ma non solo. Capita infatti, molto spesso, di imbattersi in siti che sembrano offrire la soluzione a “tutti i mali” per pochi euro. O, ancora, di incappare in grafici-maghi che si dichiarano capaci di proporre il logo perfetto a prezzi irrisori. Un mondo incantato destinato tuttavia il più delle volte a sgretolarsi al primo banco di prova.

Come evitare quindi di farsi sedurre e rimanere poi delusi dai risultati? La risposta è più semplice di quanto non sembri. Sia che tu sia un’azienda, un freelance che voglia avere un’immagine riconoscibile  o un grafico alle prime armi la soluzione è una: conoscere il valore di ciò che stai chiedendo ad un creativo o, se sei un grafico, del lavoro che da esperto del settore dovrai realizzare.

Partiamo dalle basi…

  • Un logo non è un'immagine presa da Google e buttata lì a caso;
  • Un logo non è un disegno copiato da un'azienda famosa;
  • Un logo non è l'unione confusa di tanti elementi grafici;
  • Un logo non è un lavoro da "5 minuti";
  • Un logo non è il risultato di un lavoro amatoriale.

Potremmo allungare ancora l’elenco e, se il gioco vi piace, può esservi utile continuare a ragionare voi stessi su cosa un logo non sia. Tuttavia questi pochi punti sono già sufficienti per affrontare insieme una questione fondamentale: la creatività non è una cosa semplice. Non basta l’illuminarsi di una lampadina per arrivare al risultato.

Studio, progettazione, prove e confronti con il cliente sono parte di un lavoro che richiede un bel po’ di impegno da parte del designer. In quest’ottica “5 minuti” diventano davvero pochi per creare un logo – e non un abbozzo o una copia di un altro – pochi euro, non sufficienti per supportare l’impegno e il tempo dedicato al lavoro creativo e una semplice ricerca per immagini su Google… Una cosa che può fare chiunque, anche gratis. Ecco perché, no, nonostante le tecnologie… Non siamo tutti grafici.

Perciò, prima di affidarti a qualche santone della grafica valuta i lavori precedenti, la sua presentazione e il modo di approcciarsi ai clienti. E non dimenticare che chi sottovaluta il valore del proprio lavoro non può offrirti altro che prodotti di altrettanto valore.

Logo a basso costo.

Creazione logo a basso costo

Una delle più grandi minacce per il mondo del design è la dequalificazione della professionalitàl'aumento del lavoro amatoriale o su base speculativa, un esempio calzante sono i contest online.

Qual è il problema dei contest quando viene posto in palio un premio iniquo? A partecipare saranno il più delle volte grafici amatoriali che tenteranno la sorte, le proposte spesso saranno di scarsa qualità, progettate in maniera errata e per ogni vincitore di un concorso di progettazione ci saranno dieci volte più perdenti che avranno impiegato tempo e fatica per niente!

Che tipo di qualità ci si può aspettare da questi progettisti a buon mercato?

Se il percorso per la progettazione di un marchio fosse facile e non richiedesse analisi, studio, tempo e lavoro, non ci sarebbe motivo dell'esistenza di professionisti esperti nel design.

“Chiunque può progettare un logo. Ma non tutti possono progettare il logo giusto” – David Airey

Creare un logo aziendale.

Logo Coco Cola e Logo Pepsi

I loghi della Coca Cola e Pepsi, anche se modificati e migliorati, sono stati creati da logo designer professionisti.

Cosa hanno in comune questi due marchi a parte il fatto che sono dei colossi nel loro settore?

Esistono da 100 anni o più, sono iconici e la gente li riconosce e li ricorda, esattamente l'obiettivo di ogni logo. Questi marchi, così come innumerevoli altri, hanno lavorato sugli elementi di design per garantire una connessione subconscia con il loro target di riferimento.

Cosa vogliamo dimostrare?

Semplicemente che esistono molti vantaggi per un brand quando si lavora con coerenza e professionalità sulla caratteristica più evidente della propria identità, il logo.

Ma il processo di progettazione che si conclude con un grande logo è lungo e certamente non può costare poche decine di euro!

"Ho impiegato alcuni secondi per disegnarlo, ma ho impiegato 34 anni per imparare a disegnarlo in pochi secondi." - Paula Scher
- APPROFONDIMENTO -

Il processo creativo: dall'idea al prodotto.

Leggi l'approfondimento

Qual è il prezzo di un logo?

Sei arrivato a leggere fino a qui (più probabilmente avrai fatto semplicemente lo scroll della pagina smile emoticon) perché attendi di sapere la risposta alla domanda iniziale.

Purtroppo non c'è sempre una via facile perché non esiste una formula assoluta per stabilire il costo di un logo.

Non è possibile fare una quotazione economica precisa senza aver compreso i desideri e le aspettative del cliente e senza aver definito un brief, in cui sono delineati chiaramente i dettagli, le specifiche e gli obiettivi del progetto che s'intende sviluppare. Ogni cliente è differente, quindi anche ogni progetto di design sarà differente.

Il costo può variare in base a diversi fattori: alla qualità e alla seniority del designer, alla tipologia di cliente, allo spessore dell'azienda, se il logo è parte di un progetto più ampio ma anche dal valore che il cliente assegna alla propria attività e di conseguenza dal budget che è disposto a investire.

Quanto prevedere per realizzare un logo?

Per comprendere il prezzo di un logo, il mio consiglio è prima di tutto definire il risultato che volete ottenere e quanto siete disposti a investire.

Non dimenticate che si tratta del vostro progetto, dell'immagine che dovrà rappresentarvi, quindi domandatevi quale valore attribuite a voi stessi e al vostro business.

Successivamente dovrete stimare il valore e la professionalità del designer a cui vi state rivolgendo.

Parlando di cifre? Un logo può costare da 0€ a 50.000€!

E voi, che valore date al vostro progetto e quanto siete disposti ad investire?

Per ricevere una quotazione per progettare un logo, sarebbe opportuno ottenere una consulenza personalizzata per il vostro progetto.

Questo è l'unico modo per sapere con precisione quanto costa il logo che volete realizzare.

Hai bisogno di creare un logo?

- DESCRIVI IL TUO PROGETTO E COME POSSO AIUTARTI -

Accetto l'informativa sulla privacy

Autore

Claudio Troisi

Facebook

Designer, freelance dal 2012. Rugbista semiserio, amante della buona cucina e della birra artigianale. Nel lavoro, come nel rugby, vado sempre avanti, dritto verso la meta. Credo fortemente che la vita vada presa con un sorriso e ogni tanto con qualche spallata. Vivo e lavoro a Roma benché le opportunità mi portano in giro per l'Italia.